Come funziona (davvero) la blockchain?

Scopri come funziona la blockchain, il suo ruolo nella creazione del bitcoin e i vantaggi delle criptovalute. Leggi la nostra guida alla tecnologia delle cripto.

Riepilogo contenuti

Come funziona (davvero) la blockchain? Tecnologia al servizio delle criptovalute

 

Che cos’è la blockchain e come funziona concretamente questa rivoluzionaria tecnologia? Che differenza c’è tra blockchain, bitcoin e criptovalute? E’ davvero sicuro investire in criptovalute? Ecco alcune tra le domande a cui cercheremo di rispondere in modo semplice ed esaustivo. Partiamo intanto dalla sua preziosa definizione.

Per approfondimenti sulle parole più utilizzate nel mondo cripto, scorri il nostro glossario delle criptomonete dalla A alla Z.

Cos’è la blockchain in parole semplici

La blockchain è una tecnologia ideata nel 1991 da due ricercatori americani per convalidare i documenti digitali, in modo che non fosse possibile manometterli. Il suo potenziale è, però, rimasto inespresso fino al 2008 quando Satoshi Nakamoto, identità ancora oggi misteriosa, la sfruttò per creare la prima criptomoneta digitale della storia: il bitcoin.

Che cos’è, dunque, la blockchain? E’, in estrema sintesi, una sorta di database condiviso, strutturato sotto forma di una catena di blocchi e ogni blocco contiene una serie di informazioni o, meglio, di transazioni. Ogni nuovo gruppo di informazioni va a creare un nuovo blocco che, appunto, si concatena al precedente; e da qui il nome blockchain.

Come funziona la blockchain

La blockchain si differenzia da altri tipi da database per la sua sicurezza. E’, infatti, pensata e strutturata per fare in modo che i blocchi, concatenati tra loro nel tempo, siano immutabili (o comunque molto, molto difficili da modificare). Ogni blocco è costituito da 3 elementi:

  • i dati: il tipo di dati registrati nel blocco dipende dal tipo di blockchain. Ad esempio, il bitcoin registra qui i dati di una transazione;
  • hash: una stringa di numeri e lettere che identificano il blocco in modo univoco;
  • hash del blocco precedente: da cui si origina la catena.

Ma a garantirne la sicurezza è anche la sua decentralizzazione. Infatti, anziché essere gestita da un’entità centralizzata, la catena di blocchi utilizza una rete peer to peer, a cui può accedere chiunque. Chi si unisce diventa un nodo.

Blockchain e criptovalute: che significa decentralizzazione?

Ecco perché la blockchain si definisce anche come registro distribuito su vari nodi (Distributed Ledger Technology o DLT). I nodi sono computer, macchine che, di fatto, eseguono un programma che li collega, ad esempio, a criptovalute come bitcoin. Ognuno di questi nodi possiede una copia completa della blockchian in questione. Sui nodi sono registrate tutte le transazioni che sono state eseguite. E naturalmente c’è un aggiornamento costante.

Ogni transazione, insieme ai dati ad essa associati, è soggetta a un sistema di firma a doppia chiave asimmetrica. Nonostante questa firma non richieda certificazioni da parte di organismi terzi ufficiali (poiché la blockchain elimina la necessità di tali enti centrali), funziona in modo simile a una firma digitale.

Le tecnologie DLT fanno uso di algoritmi crittografici: questi ultimi, abilitano gli utenti ad utilizzare il sistema fornendogli una coppia di chiavi, una pubblica e una privata. Quest’ultima viene utilizzata, in particolar modo, per firmare transazioni o attivare smart contract e altri servizi collegati alla blockchain.

Differenze tra sistema centralizzato e decentralizzato

I sistemi centralizzati e decentralizzati rappresentano due approcci fondamentalmente diversi nell’ambito della gestione finanziaria e delle transazioni. Il sistema centralizzato, come quello utilizzato nelle banche e nella finanza tradizionale, si basa su una struttura gerarchica in cui un’autorità centrale (come una banca o un governo) detiene il controllo e la responsabilità delle transazioni e dei dati finanziari. Questo sistema offre sicuramente familiarità e affidabilità, ma presenta alcune limitazioni chiave.

D’altra parte, la tecnologia blockchain rappresenta un sistema decentralizzato. Nella blockchain, invece di avere un’autorità centrale che detiene il controllo, le transazioni vengono validate e registrate in modo distribuito su una rete peer-to-peer. Ciò significa che ogni partecipante alla rete ha accesso alle stesse informazioni e può contribuire al processo di verifica delle transazioni. Questo approccio decentralizzato offre numerosi vantaggi, tra cui:

  • Trasparenza: poiché le informazioni sono condivise in modo pubblico, le transazioni sono facilmente verificabili da chiunque.
  • Sicurezza: la crittografia avanzata e la natura distribuita della blockchain la rendono altamente resistente agli attacchi informatici.
  • Affidabilità: la ridondanza dei dati su molteplici nodi elimina il rischio di un singolo punto di fallimento.
  • Eliminazione degli intermediari: La blockchain consente alle parti di effettuare transazioni dirette senza la necessità di intermediari costosi.
  • Controllo dell’utente: gli utenti mantengono il controllo delle proprie chiavi private e dei propri dati finanziari.

D’altro canto, i sistemi decentralizzati presentano anche sfide, come la scalabilità (cioè la crescita del numero delle transazioni) e la gestione degli smart contract (o contratto automatico su blockchain). Inoltre, la mancanza di un’autorità centrale può rendere difficile l’attuazione di regolamentazioni finanziarie nazionali e internazionali, la risoluzione di controversie, nonché la compensazione di fronte a truffe (scam, in gergo) o altri reati.

Che cos’è il bitcoin?

In sintesi, la blockchian altro non è che la rivoluzionaria tecnologia che sfrutta le monete digitali come le criptovalute. E bitcoin è, appunto, la prima cripto della storia. Da questa complessa relazione si originano quindi fraintendimenti di sorta ed errori di definizione che, in qualità di esperti di settore e formatori, abbiamo il dovere di rimuovere.

Proprio perché è la prima ad essere stata creata, bitcoin è anche la più sicura tra le cripto perché è la più decentralizzata. L’anzianità di una cripto ne determina anche il livello di sicurezza. Ecco perché tutto il mercato delle crypto possiamo dire che “segue” bitcoin, almeno in linea generale. Se bitcoin perde valore tutte le crypto ne perdono; se bitcoin ne acquisisce tutte ne acquisiscono.

Una nota importante: quando troviamo la parola bitcoin scritta con la b minuscola si fa riferimento alla criptovaluta; se invece troviamo la parola Bitcoin scritta con la lettera maiuscola, ci stiamo riferendo al protocollo diffuso da Satoshi Nakamoto, sviluppato per l’utilizzo di questa criptovaluta.

Come funziona il bitcoin

Compresa la definizione di bitcoin, come funziona questa criptomoneta nella pratica? Il bitcoin è una criptovaluta basata su una rete blockchain decentralizzata ed il suo funzionamento è strettamente legato all’utilizzo di un wallet, chiavi pubbliche e chiavi private. In breve, un wallet bitcoin è un’applicazione o un servizio che permette agli utenti di gestire, ricevere e inviare BTC. Ogni wallet è associato a una coppia di chiavi crittografiche: una chiave pubblica e una chiave privata.

La chiave pubblica è simile a un indirizzo bitcoin e viene utilizzata per ricevere fondi. È un dato pubblico, visibile sulla blockchain, consentendo a chiunque di inviare BTC al tuo indirizzo. La chiave privata, invece, è un segreto crittografico noto solo al titolare del wallet ed è necessaria per autorizzare l’invio di bitcoin. Proteggere la chiave privata è fondamentale, poiché chiunque la conosca può disporre dei fondi associati all’indirizzo corrispondente.

Quando si effettua una transazione bitcoin, la chiave privata viene utilizzata per firmare digitalmente la transazione, confermando l’autenticità dell’operazione. La transazione viene poi trasmessa in rete e confermata dai miner (che valida le transazioni blockchain), che la includono in un blocco sulla blockchain.

  • In sintesi, il bitcoin funziona attraverso l’uso di wallet che contengono una coppia di chiavi: una chiave pubblica per ricevere fondi e una chiave privata per autorizzare le transazioni. Questo sistema offre sicurezza e decentralizzazione, eliminando la necessità di intermediari e permettendo alle persone di avere il controllo diretto sui propri fondi. La protezione della chiave privata è cruciale per garantire la sicurezza dei bitcoin.

Quali sono i vantaggi del bitcoin?

Eccone alcuni tra i principali vantaggi:

  • è completamente decentralizzato: nessuna autorità, governo o società può controllare o gestire i flussi e il valore dei bitcoin;
  • è sicuro: nessuno può prelevare il tuo denaro senza che tu lo sappia e senza la tua autorizzazione. La criptografia e la matematica alla base di bitcoin ne garantiscono l’estrema affidabilità e sicurezza;
  • è trasparente: ogni transazione in bitcoin rimane in eterno memorizzata nella blockchain. Chiunque è in grado di vedere qualsiasi transazione, dunque di scoprire la provenienza dei bitcoin, certificarne l’esistenza e associarne la proprietà a un wallet o indirizzo, senza necessariamente conoscere l’identità dell’utente in questione;
  • è veloce: bastano pochi minuti per inviare o ricevere bitcoin in tutto il mondo, mentre per un bonifico tradizionale può essere necessario attendere diversi giorni;
  • è smart: a differenza della moneta cartacea non pesa e non occupa spazio; inoltre, può essere gestito completamente in modo digitale.

Investire in bitcoin o altre cripto conviene davvero? Chiedi consiglio a Crypto Spaghetti

Analisi dei progetti, assistenza 1 to 1, risultati tangibili: questo ci differenzia da altre community come la nostra. Abbiamo aiutato oltre 100 neofiti a comprendere il mondo crypto e a prendere decisioni informate, aumentando significativamente i loro portafogli. Se desideri avvicinarti all’universo cripto in modo sicuro, chiedi consiglio ai professionisti del nostro team oppure segui uno dei nostri corsi per principianti.

Scopri le promozioni a Te dedicate

 

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter che partirà a Gennaio 2024, troverai informazioni, Tips & Tricks, consigli utilissimi, letture consigliate ed una vera e propria famiglia di appassionati, competenti,. disposti ad aiutarti su qualunque difficoltà

Entra in famiglia !

Newsletter

Vuoi rimanere informato?
Iscriviti alla Newsletter

Accetto i Termini di servizio e l’Informativa sulla privacy

INFO

Privacy Policy

Crypto Spaghetti è un sito di proprietà di VM Techwise Solutions Ltd © 2023 Tutti i diritti sono riservati.

This is a staging enviroment